Archivi del mese: maggio 2008

Tenetevi questo calcio…

Lettera aperta al Direttore del “Corriere dello Sport”, Alessandro Vocalelli

VocalelliEgregio Direttore,
Mi chiamo Fausto Mamberti e sono un tifoso interista, letteralmente schifato dalla sua linea editoriale, uno dei tanti esempi di aberrante faziosità che caratterizza il 90% della stampa, prevalentemente antiinterista.
Un quotidiano dovrebbe contraddistinguersi per la sua assoluta equità, ambire a raggiungere la più vasta platea di tifosi, ma come nelle migliori tradizioni del giornalismo fazioso, si mira di più agli interessi di parte, che all’equidistanza fra le tifoserie.
A lei non importa di essere letto dagli interisti, la sua maggiore soddisfazione è gridare al complotto, dare spazio ai tifosi delle squadre avversarie, per poi pascersi soddisfatto e irridente della rabbia dei tifosi nerazzurri.
Allora l’accontenterò e le racconterò per filo e per segno cosa succederà Domenica 18 Maggio 2008: L’Inter pareggerà a Parma e la Roma vincerà a Catania. Oltre alla logica e legittima esultanza dei tifosi giallorossi (le feste belle e colorate sono una gioia anche per me), assisteremo al “vomitorium” del forum internet del vostro sito dove sarete pieni di “AH, AH, AH, AH”, “UAH UAH” o “ridicoli”, “intertristi” e altre amenità di cui sarete estremamente felici.
Il sottoscritto, sempre per la vostra felicità, schiumerà dalla rabbia poco importa se nessuno di voi condannerà che ci sia gente ancora capace nel 2000 di ridere in faccia a gente che piange, questo è quello che vuole l’Italia calcistica, questo è il football che ci meritiamo.
Le confido solo una cosa, Direttore: una speranzella, anch’io ce l’ho.
Visto che uno dei vostri “refrain” preferiti è che l'”Inter non ha italiani”, anch’io ho un sogno: il 13 Giugno esulterò assieme ai rumeni, quando Chivu e Mutu ci sbatteranno fuori dagli europei, almeno risarciremo un popolo che è stato insultato più volte per fatti di cronaca che coinvolgevano l’0,01% di loro.
E non esulterò perchè questa cosa mi piaccia, ma perchè è così che voi volete questo calcio.