Archivi del mese: maggio 2007

La figuraccia dei giornali on-line alessandrini

Depresso27-28 Maggio elezioni comunali alessandrine. E’ inutile dire che dai due giornali on-line i cittadini si aspettavamo molto in termini di dati, aggiornamenti reali sullo spoglio.
Ed invece, fin dalle prime ore del mattino, le due testate “mandrogne” si sono rivelate incapaci di gestire il momento, denunciando gravi problemi di traffico web, non riuscendo a far fronte alla prevedibile e giustificata fame di risultati.
Vista l’inspiegabile mancanza di aggiornamenti, il sottoscritto che si firma con lo pseudonimo di “3puntini” sul giornale inalessandria.it, ha pensato bene, intorno alle 15.30, di fare l’unca cosa giornalisticamente corretta, ricordandosi di aver fatto questo mestiere per ben 11 anni: aprire due finestre sul browser con Sky Tg 24 e Repubblica.tv in diretta streaming e aggiornare il sito on-line alessandrino con i dati del seggio campione, correggendoli man mano che i risultati progredivano.
Apriti Cielo, i commentatori abituali mi ringraziavano e per tutta risposta il giornale on-line, perfettamente accessibile per le opinioni degli utenti, censurava ogni discussione contenente informazioni date da esterni sui risultati elettorali.
Solo dopo le 18 sono stati pubblicati i primi risultati, a giochi praticamente fatti, tra le lamentele sempre più evidenti dei frequentatori del sito.
Poi la discussione è degenerata e, giustamente, è stata negata la possibilità di inserire commenti ai risultati, vista la scurrilità di alcuni interventi.
Se è pur vero che l’annoso problema del commento libero, su questo sito, doveva prima o poi essere affrontato con la maggior durezza possibile, fino all’estrema decisione di oscurare il sito, è altrettanto vero che bastava un computer portatile da 1 gb di RAM, due dirette streaming e qualche giro sui siti ufficiali per poter tenere aggiornati gli utenti.
E mi è, francamente, spiaciuto e non poco che i miei rilievi, per nulla offensivi, sul fatto che i commentatori si siano rivelati più svegli della loro redazione, siano stati oscurati
Da 10 anni circa, non faccio più questo mestiere, avrei voluto continuare, ho scommesso sul volley, ho perso la sfida e sono uscito dal giro.
Da ieri, ho capito che il cronista, ancora, lo so fare meglio di tanti altri, per me una rivincita impagabile.